Hashtag instagram: Guida definitiva su come trovarli nel 2020

Migliori hashtag instagram : Strategia completa e tool 2020
Sommario

Ritrovandoti su questa guida, suppongo che sai già cosa siano gli hashtag instagram e ne avrai sicuramente già visti e utilizzati. Ma probabilmente ciò che ti manca al giorno d’oggi, è una vera strategia a prova di bomba che faccia esplodere la visibilità dei tuoi post su Instagram.

È come avrai capito, siamo qui per questo !

Gli hashtag Instagram sono ancora oggi uno dei metodi più efficaci per attirare visibilità al proprio profilo, e crescere su instagram !

Un post con almeno un hashtag instagram ottiene in media il 12,6% in più di visibilità rispetto a un  post senza hashtag. Quindi vale davvero la pena imparare a utilizzarli e capire come funzionano correttamente.

Questa guida definitiva agli hashtag Instagram ti aiuterà a capire tutto ciò che dovresti sapere sull’utilizzo degli hashtag per ottenere più seguaci, migliorare il tuo tasso di engagement, e sviluppare più in fretta la tua audience.

Se siete pronti, bando alle ciance, e diamoci da fare.

 

I. L’importanza di utilizzare gli hashtag instagram sui tuoi post

Allora, perché dovreste iniziare ad utilizzare gli hashtag sui tuoi post instagram ?

Instagram è cresciuto in modo fenomenale negli ultimi anni, e ha subito molti cambiamenti dalla sua prima uscita nel 2010.

Ma in tutto questo, una cosa è rimasta coerente: l’importanza degli hashtag sui tuoi post.

Ciò significa che non c’è alcuna possibilità di consegnare il contenuto giusto alle persone giuste senza spendere in pubblicità e strategie mirate. Quando invece utilizzate gli hashtag, aiutate in modo efficace Instagram a ordinare e organizzare i vostri post.

Quasi spiegando loro esplicitamente chi siete, cosa fate, e a quele tipo ti persona vorreste mostrare i vostri contenuti.

Aiutanto cosi i tuoi post a raggiungere l’utente desiderato !

Utilizzando gli hashtag appropriati per il vostro contenuto, rendete i vostri post disponibili a persone che hanno un interesse per gli stessi argomenti. E se a loro piacciono i vostri post, è probabile che vi seguano nella speranza di vedere più contenuti sullo stesso argomento.

 

Astuzia 1 :

Se un post ti porta molti followers, é un buon segno che indica che creando ancora quel tipo di contenuto, avrai lo stesso successo !

 

L’utilizzo di hashtag rilevanti e mirati sui vostri post e sulle vostre storie è ancora uno dei modi migliori per farsi scoprire da un nuovo pubblico su Instagram. E questo può tradursi in più engagement, più seguaci e più clienti per la vostra attività o il vostro brand.

 

II. Come funzionano gli hashtag instagram

Come su Twitter e altre piattaforme di social media, gli hashtag instagram funzionano organizzando e categorizzando i contenuti di foto e video.

Se si dispone di un account instagram pubblico e si aggiunge un hashtag a un post, quel post sarà visibile sulla pagina dell’hashtag corrispondente (si tratta fondamentalmente di una directory di tutte le foto e i video che sono stati taggati con quell’hashtag).

 

Per esempio, un food blogger potrebbe pubblicare una foto di una splendida ciotola di frullati, e poi usare gli hashtag #superfoods, #cleaneating, e #vegansofig quando viene caricato su Instagram.

Utilizzando questi tre hashtag, l’immagine viene catalogata in tre pagine di hashtag diverse, in modo che gli altri utenti di Instagram che amano i cibi sani possano trovarla facilmente.

Due sezioni per ogni hashtag : 

Su ogni pagine di un hashtag, sono presenti due sezioni.

Sezione Popolari : Qui Instagram da visibilità gratuita e organica a coloro che arrivano a posizonarsi in cima ai post popolari. La sezione ha molta concorrenza, quindi in questo caso, il tuo numero di mi piace ai tuoi post, dei commenti e il numero dei tuoi followers, determinerà se ti meriti una posizione in cima alle vette dei popolari di quel hashtag, o meno.

Sezione Recenti : Questa sezione, é molto meno concorrenziale della prima, perché qualsiasi post nuovo che é stato pubblicato utilizzando quell’determinato hashtag, si ritroverà qui. È in continuo aggiornamento (pochi minuti a pochi secondi) rispetto al numerio di post che utilizzano l’hashtag, quindi non influesce più di tanto sulla tua visibilità.

La sezione recenti, resta comunque il nostro alleato numero uno, per capire se un account é in shadowban. (leggi l’articolo sullo shadowban)

Alcune cose da tenere a mente:

  • Quando le persone con profili privati utilizzano hashtag sui propri post, non appariranno pubblicamente sulle pagine di quegli hashtag
  • I numeri sono ammessi negli hashtag. Tuttavia, gli spazi e i caratteri speciali, come $ o %, non funzionano.
  • È possibile aggiungere hashtag solo ai propri post. Utilizzandoli su post di altri account, non saranno presi in considerazione.
  • Puoi usare fino a 30 hashtag su un post e 10 su una storia.
  • Pubblica la tua lista di hashtag nei commenti subito dopo aver pubblicato. Avranno le stesse performance che in descrizione.

 

Astuzia 2 :

La gente può seguire gli hashtag ora. Ciò significa che i tuoi contenuti possono finire nel feed degli utenti anche se non ti seguono. E se condividi grandi contenuti e li tagghi con i relativi hashtag, molti di loro cominceranno a seguirti.

 

I profili aziendali possono misurare l’efficacia dei loro hashtag.

Se siete passati ad un profilo aziendale Instagram, avete accesso ad approfondimenti che vi dicono quante impression (numero di volte che un post é stato visto) avete ricevuto dagli hashtag.

 

Immagine che mostra i dati statistici di instgram sulle diverse fonti di visbilità

 

Come accedere ai dati ?

Dopo essere passati ad un profilo aziendale, selezionate il post di cui vorreste analizzare i dati, toccate Visualizza i dati statitsici sotto il post a sinistra.

Passa il dito verso l’alto per vedere tutti gli approfondimenti di quel post, incluso il numero di impression da hashtag.

Tracciando questi dati si può iniziare a capire quali hashtag sono più efficaci per migliorare la propria visibilità.

 

È possibile utilizzare gli hashtag su sulle story :

Le pagine degli hashtag hanno un’icona instagram story in alto a sinistra. Clicca su di essa e vedrai una raccolta di post di storie su cui é stato utilizzato l’hashtag della pagina in questione. Solo profili pubblici però, appariranno su queste story.

Se siete abbastanza fortunati da spingere la vostra story sulla story di un hashtag, potete esporre il vostro marchio a un vasto pubblico.

Ci sono due modi per aggiungere hashtag alle vostre Storie.

Il primo metodo è quello di usare l’adesivo dell’hashtag e di cambiare il testo. Oppure potete semplicemente usare lo strumento testo e il simbolo # per digitare l’hashtag nello stesso modo in cui lo fareste su una foto o un video.

Potete aggiungere fino a 10 hashtag su una storia, ma fate attenzione a non ingombrare i vostri contenuti. Potete restringere i vostri hashtag o anche nasconderli dietro un emoji, un adesivo o un GIF.

 

Puoi aggiungere link di hashtag nella tua biografia :  

E quando un utente lo tocca, sarà portato alla pagina dell’hashtag per seguirlo. Per le aziende con i hashtag popolari di marca (di cui parleremo più avanti), è un ottimo modo per promuovere il proprio brand o raccogliere contenuti generati dagli utenti.

 

III. I diversi tipi di hashtag

Comprendere i diversi tipi di hashtag e il loro pubblico corrispondente è la chiave per sviluppare un’efficace strategia di hashtag.

Qui sotto, tre categorie di hashtag popolari:

 

#1: Gli Hashtag Cumunitari

Gli hashtag comunitari sono hashtag che collegano gli utenti che condividono lo stesso pensiero su un argomento specifico. Un ottimo modo per connettersi con gli altri, migliorare la ricercabilità dei tuoi post, guadagnare seguaci e far crescere la propria comunità.

Si siddividono a loro volta in 9 tipi di sottocategorie diverse che indicano :

  • Il tuo prodotto o servizio, come #collana o #ristorante
  • La nicchia del tuo settore, come #bloggeritalia, #fotografo o #socialmediamarketing
  • Una comunità Instagram nel vostro settore, come #cuoca o #calciatore
  • Eventi o stagioni speciali, come #capodanno o #carnevale
  • Una posizione, come #milanocity, #romacapitale, o #torinotoday
  • Un momento della giornata o giorni, come #oggicosi, #fotodelgiorno, o #sabato
  • Frasi pertinenti a ciò che fai, come #crescitapersonale o #motivazione
  • Acronimi, come #qotd (citazione del giorno) o #ootd (abito del giorno)
  • Emojis, come #🥑 o #🍁

Vi consigliamo di utilizzare una varietà di hashtag sui vostri post e sulle vostre storie in modo che i vostri post possano raggiungere divesi utenti.

Per esempio, se avete una pasticceria in Sicilia, potete usare #pasticceriasicialiana per raggiungere coloro che cercano specificatamente pasticcerie in Sicialia, ma anche #pasticcere per coloro che sono interessati alla vostra vita quotidiana come pasticcieri.

Il modo migliore per trovare questi hashtag comunitari, è cercare di vedere quali hashtag il vostro pubblico o i vostri account preferiti stanno già utilizzando.

Se state pensando di creare il vostro hashtag di comunità, ricordate che quanto più è ristretto il campo di applicazione dell’hashtag, tanto più gli utenti tendono ad essere impegnati. Non abbiate paura di trovare un interesse di nicchia o un argomento attorno al quale vorreste costruire una comunità instagram.

 

#2: Hashtag di marca

Un hashtag di marca è un hashtag unico per la vostra azienda. Può essere semplice composto dal nome della vostra azienda, lo slogan o il nome di uno dei vostri prodotti o campagne. Oppure può essere un hashtag che non ha nulla a che fare con il vostro nome, ma correlato all’identità del vostro marchio !

Mentre gli hashtag comunitari, hanno lo scopo di aumentare la portata del vostro messaggio, gli hashtag di marca sono progettati per collegare i temi per voi e il vostro pubblico. E possono essere anche usati per promuovere una campagna pubblicitaria.

Ad esempio, l’azienda di scarpe da ginnastica “naturale” @allbirds utilizza l’hashtag #weareallbirds per guidare la consapevolezza del proprio marchio dando ai propri seguaci un posto per condividere contenuti rilevanti.

hashtag del brand allbirds su instagram

Se sei interessati anche alla spunta blu instagram, abbiamo scritto l’articolo che fa per te.

Indurre i vostri followers a utilizzare il vostro hashtag di marca nei loro post e nelle loro storie è la chiave per farsi scoprire su Instagram da un nuovo pubblico, gratuitamente !

Una volta creato il vostro hashtag, potete utilizzare delle CTA (chiamate all’azione) per ricordate alla vostra comunità che possono utilizzare l’hashtag dell vostro marchio condividendolo sulle proprie story. In questo modo, i vostri seguaci potranno toccare l’hashtag e vedere altri post sulla vostra attività.

Ricordati seguire anche il tuo hashtag di marca per tenere traccia dei nuovi contenuti che vengono condivisi su di esso !

 

#3: Hashtag pubblicitari

Mentre gli hashtag di marca e quelli comunitari sono destinati a durare, gli hashtag della pubblicitari sono di solito a breve termine e si svolgono solo per pochi giorni, una stagione o un anno.

La ragione per cui gli hashtag pubblicitari sono a breve termine è che di solito sono legati a campagne specifiche, come il lancio di nuovi prodotti, eventi speciali o partnership.

Come ad esempio, Nike, a appena lanciato un nuovo hashtag pubblicitario, #PlayForTheWorld, in questo perido di corona virus in cui siamo tutti quarantenati. Per spiengere la gente a fare spert da casa, utilizzando i propri materiali.

 

IV. Quanti hashtag dovrei utilizzare ?

È possibile utilizzare fino a 30 hashtag su un post Instagram e 10 in story. Ma, molti marketer dicono che un post con questo numero di hashtag, risulterebbe spam.

Altri dicono che l’uso di soli 11 hashtag, ti fa ottenere il miglio tasso di engagement.

Ma non é proprio cosi !

Lo studio a cui si riferiscono (studio americano sulla percentuale di copertura per 1000 followers) ha scoperto che i post con 11 o più hashtag ottengono tasso di engagement.

 

L’engagement rate è una percentuale che determina il rapporto tra il numero di followers e le interazioni sulle tue foto (o video)..

 

Sono un fan dell’uso di tutti e 30 gli hashtag. La gente lo trova spam ? I miei tassi di engagement dicono il contrario.

uno dei migliiori risultati sugli hashtag con un post di businesss qi su instagram

Lo studio di Americano sugli hashtag instagram, mostra che più hashtag utilizzi, maggiore sarà il tuo engagement.

 

 

 

Analizziamo questo grafico:

  • 0 Hashtag – 18% di interazione per 1k di seguaci
  • 1 Hashtag – 29% di interazione per 1k di seguaci
  • 2 Hashtag – 41% di interazione per 1k di seguaci
  • 3 Hashtag – 39% di interazione per 1k di seguaci
  • 4 Hashtag – 31% di interazione per 1k di seguaci
  • 5 Hashtag – 43% di interazione per 1k di seguaci
  • 6 Hashtag – 33% di interazione per 1k di seguaci
  • 7 Hashtag – 30% di interazione per 1k di seguaci
  • 8 Hashtag – 39,5% di interazione per 1k di seguaci
  • 9 Hashtag – 49,5% di interazione per 1k di seguaci
  • 10 Hashtag – 22% di interazione per 1k di seguaci
  • 11 Hashtag – 79,5% di interazione per 1k di seguaci

L’utilizzo di 11 o più hashtag significa il 442% in più di impegno rispetto a nessuno, e circa il doppio impegno rispetto all’utilizzo di 1 – 10 hashtag.

Quindi sì, usate almeno 11 e più se volete far crescere il vostro account.

 

C’è un massimo di hashtag su Instagram ?

Il massimo consentito di hashtag su Instagram è 30. Vi consiglio di utilizzarli tutti.

Se danno la possibilità di usarne 30, non vedo il perché ne dovresti utilizzare di meno !

 

Devo inserire gli hashtag Instagram nei commenti o nella didascalia ?

Gli hashtag Instagram possono essere inseriti nella didascalia della foto o del video al momento dell’invio.

Oppure, possono essere aggiunti in un commento (o in diversi commenti) subito dopo averlo pubblicato, per le migliori prestazioni.

Funzionano sempre allo stesso modo, che tuli metta in didascalia o nei commenti.

Ma per esperienza personale, ottengo risultati migliore quando ne metto alcuni in descrizione, ed i restanti nel primo commento del post.

Nei commenti, permettono anche di tenere la tua pubblicazione pulita,e  vengono subito sepolti e quasi inosservati se il tuo post riceve molti commenti !

Se hai scritto una didascalia coinvolgente con una chiamata ad un’azione o una domanda (le miglio per ottenere commenti dai tuoi followers) le persone potrebbero essere distratte da una serie di hashtag e dimenticarsi di completare l’azione desiderata.

Ecco perché ti consiglio di inserirle nei commenti piuttosto che nelle didascalie.

 

V. 7 passi per diventare pro degli hashtag instagram

Sia che cerchiate di aumentare il vostro engagement o di iniziare la vostra avventura su instagram, questi consigli vi aiuteranno a utilizzare gli hashtag come i professionisti!

Ecco sette consigli per padroneggiari come veri professionisti :

 

  1. Fate la vostra ricerca hashtag

Innanzitutto, è importante rendersi conto che l’arte dell’hashtagging è molto più di una semplice aggiunta del segno # davanti alle parola che si pensa. Per utilizzare gli hashtag nei vostri contenuti di Instagram in modo significativo ed efficace, dovete fare la vostra ricerca.

Nella prossima sezione, condividero con te, 3 strategie diverse per ricercare i migliori hashtag instagram per la tua attività !

Ci sono tonnellate di generatori di hashtag Instagram – come All Hashtag, Ingramer e Sistrix – che generano hashtag rilevanti e vi danno alcuni dati su cosa sono popolari gli hashtag.

Basta saper segliere quelli giusti, con le giuste strategie !

 

  1. Non esagerare con l’hashtag

Instagram consente di utilizzare fino a 30 hashtag per post.

Se ne utilizzi di più, saresti facilemente classificato da instagram come un account spammer, e potresti cadere in uqesti due problemi:

  • Shadowban, ovvero un alimetazione delle azioni sul tuo profilo instagram (imossibilità di comentare, mettere like ecc)
  • Segnalazioni, se il tuo post arriva su troppi hashtag e per lo più irrilevanti, aumenti la possibilità che qualcuno segnali il tuo post a isntagram rischiandone la rimozione.

 

  1. Spiate la concorrenza

Non c’è assolutamente nulla di male a spiare la concorrenza di tanto in tanto. Infatti, quando si tratta di hashtag, questa può essere un’attività investigativa super utile.

Questo velocizza anche il tempo di ricerca dei tuoi hashtag, perché ti basterà andare su profili simili al tuoi, e con la giusta strategia estrarre i migliori hashtag per il tuo post. Potrai cosi avere diversi spunti rapidamente, provare diverse variazioni.

 

  1. Crea le tue campagne di hashtag

La cosa bella degli hashtag su instagram, é che non si ci si limita ad utilizzare quelli già esistenti, ma ne puoi letteralemente creare. Potete diventare creativi e costruire una campagna intorno al vostro hashtag di marca.

Questo può portare il vostro marchio a un livello completamente nuovo se fatto in modo creativo e coinvolgente.

Prendete l’indimenticabile #IceBucketChallenge. Il team di marketing dell’Associazione ALS è stato in grado di aumentare la consapevolezza con questa campagna di hashtag, ma ha anche raccolto una notevole quantità di denaro (115 milioni di dollari per l’esattezza!).

ice bucket challeng hahstag su instagram per citare questo hashtag e parlarne sull'articolo

Pensate a come potete fare qualcosa di simile facendo in modo che i vostri seguaci vogliano usare il vostro hashtag, il che aiuterà a diffondere la consapevolezza del marchio sulla vostra attività ad altri utenti.

 

  1. Mantenete i vostri hashtag consistenti, ma non troppo consistenti

Come discusso in precedenza, è importante fare ricerche sui vostri hashtag e assicurarsi di non utilizzare hashtag troppo popolari. Se lo fate, è probabile che i vostri post si perdano nel mare di altri hashtag.

Ma dovreste utilizzare nuovi hashtag per ongi singolo post ?

Si e no.

Non c’è assolutamente nulla di sbagliato nel riutilizzare gli stessi hashtag ben studiati e altamente mirati, se sono quelli che piacciono al tuo pubblico. Infatti, dovresti tenere una nota a portata di mano in modo da poter facilmente copiare e incollare i tuoi hashtag di uso comune nei nuovi post.

Tuttavia, se il tuo marchio non é di nicchia, come ad esempio una pagina Travel che pubblica luoghi diversi.

E bene cambiare un po gli hashtag sui tuoi post per toccare probabilemente un pubblico scopnoscuto ed evitare segnalazioni.

 

  1. Non usare hashtag irrilevanti con il tuo post

La rilevanza è fondamentale quando si tratta di usare un hashtag: Se qualcuno sta esplorando un hashtag, esempio #roma  e salta fuori il tuo post super irrilevante del duomo di Milano, potrebbe rendere l’intero marchio non rispettabile e farti segnalare da molti utenti.

Quando un utente segue un hashtag e vede qualcosa che non gli piace può selezionare l’opzione “Non mostrare per questo hashtag“.

Il pulsante “Non mostrare per questo hashtag” di Instagram, è progettato per insegnare all’algoritmo di Instagram quali contenuti piacciono ad un particolare utente.

Infatti, se troppi dei tuoi post sono segnalati, è ragionevole supporre per l’agoritmo che il tuo contenuto sarà mostrato meno spesso (o per niente) suq eull’hashtag.

Quando crei un post, usa solo gli hashtag che hanno un senso. Il vostro contenuto deve essere qualcosa che gli utenti vorranno commentare e condividere.

Non si tratta di farsi vedere da molte persone, ma di farsi vedere dalle persone giuste. È così che gli hashtag portano a un maggiore impegno e a un maggior numero di seguaci.

 

  1. Creare un hashtag del marchio accattivante per coinvolgere i vostri clienti

Gli hashtag non devono sempre essere concorsi o campagne di breve durata. Infatti, alcuni degli hashtag di maggior successo sono quelli che si applicano a qualsiasi post. Prendete l’hashtag creato dall’azienda di scarpe da ginnastica, allbirds. Invece di usare hashtag generici su ogni post, usano un hashtag #weareallbirds molto creativo e accattivante.

Opuure un esempio italiano #wearemarketers per imprenditori e imprenditrici digitali, di Dario Vignali !

 

wearemarketers hashtag su instagram per citare questo hashtag e parlarne sull'articolo

Usare un hashtag monomarca che sia accattivante e intelligente è un ottimo modo per mantenere la coerenza. È anche un ottimo modo per costruire un hashtag che i clienti felici saranno entusiasti di usare per condividere i loro nuovi stimoli!

 

VI. Come cercare gli hashtag instagram per il tuo profilo

La chiave per selezionare un buon hashtag è assicurarsi che sia in linea con gli interessi del vostro target di riferimento, e che sia popolare ma non troppo popolare – non volete perdervi nel disordine. Conoscete il ragazzo a scuola che non era considerato “popolare”, ma che era ben voluto e conosciuto da molti gruppi?  Cercheremo di ottenere lo steso effetto.

Veremo qui sotto due strategie e casi pratici,  che utilizzo per i miei account e per quelli dei miei clienti.

 

Strategia 3M o scalinata :

Una delle prime strategie hashtag con cui ho iniziato e che mi accompagnano ancora oggi dopo due anni é la strategie della scalinata. La utilizzo per i miei account e per quelli dei miei clienti ancora al giorno d’oggi.

Dovrai creare diverse liste di hashtag per testare quale funziona meglio con i tuoi post, e diversificare la tua visibilità.

La strategia é basata sulla combo di 30 hashtag strutturati in questo modo:

  • 12 Mini hashtags : Dai 5000 a 100.000 post
  • 12 Hashtags Medi : Dai 100.000 a 1.000.000 post
  • 6 Maxi hashtags : Superiori a 1.000.000 di post

In pratica, dovrai farti una lista in cui metterai 12 hashtag piccoli, in termine di post all’interno dell’appostita pagina dell’hsahstag. 12 hsahtag di grandezza media, ed in fine per cercare di sfruttare anche laz visibilità di grossi hashtag, 6 hashtag di grandezza elevata.

Consigli per applicare la strategia :

  • Utilizza due dispostivi, il tuo pc su cui annoterai i tuoi hashtag, e il tuo telefono sul quale ricercherai gli hashtag.
  • Fai una lista di almeno 5 account nella tua nicchia, da ci prendere spunto e cercare più facilmente gli hashtag.
  • Utilizza i suggerimenti per velocizzare il processo, disponibili una volta entrati sulla pagina di un hashtag.

Inserire foto

  1. Prepara i simboli degli hashtag per ottimizzare il tuo tempo di ricerca, esempio:

12 mini # # # # # # # # # # # #

12 medi # # # # # # # # # # # #

6 maxi # # # # # #

E inserisci gli hashtag sull’apposito gruppo ogni volta che ne trovi uno, cosi da sapere quanti ancora ne devi trovare, e  quanti ne hai già trovato.

 

Astuzia 3 :

Per avere successo con questa strategia, ricordati di creare almeno 2 o 3 gruppi di hahstag e di testare quale gruppo funziona meglio per le tue pubblicazioni.

 

Strategia n followers x 1000 :

Questa é una strategia che ho usato poco agli inizi, e che é stata consigliata anche da Dario Vignali.

In pratica, é simile a quella vista in precedenza, ma si basa sul tuo numero di followers x 1000, e poi dividere questo numero approssimativamente in tre gruppi.

Esempio:

Per cercare gli hashtag di un profilo instagram con 2000 followers. L’equazione “magica” sarà:

n followers x 1000 = 2000 x 1000 = 2.000.000

Quindi per il tuo account di 2000 followers, dovrai utilizzare hashtag con massimo 2 milioni di post.

E puoi come detto in orecedenza, dividere questo numero in tre gruppi per aumentare la tua visibilità.

2.000.000 é il nostro massimo. Quindi potremmo fare una ricerca di 30 hashtag nel modo seguente :

  • 12 hashtag dai 5000 ai 200.000 Primo gruppo
  • 12 hashtag dai 200.000 a 1.000.000di post
  • 6 hashtag da 1 milione a 2 milioni

 

Ricordandoci che il nostri massimo é stato definito qui dal nostro numero di follwers.

Non utilizzo questa tecnica perché la trovo molto variabile e poco profittevole in termine di visibilità.

Ma ti consicglio di provarle entrambi e farmi sapere quale delle due ha perfomato meglio per il tuo account.

Prova i nostri Power Hashtag per far esplodere la visibilità del tuo profilo. 

 

Fai attenzione a non utilizzare hashtag bannati

Glia gahstag bannati sono degli hashtag che instagram ha escluso dalle ricerche per il contenuto volgare che propongono.

Generalmente non penso che tu ne utilizzi, ma succede di averne tra ipropri hashtag quando si utiliozzano liste gia pronte fatte da da qualcuno che non possiede una reale tecnica di ricerca o da quache generatre automlaiktico.

Li riconosci su instagram per via della mentione in alto : “i post recenti di #X al momento sono nascosti perché la community ha segnalato alcuni contenuti che portrebbero non ruistettare le linee guida di Instagram”

Come ad esempio l’hashtag di #alone

Immagine dell’hashtag

Come avrai già immaginato, sono altamente nocivi per le tue pubblicazioni e per il tuo profilo. Quindi ti consiglio di fare la tua propria ricerca con le strategie che ti mostreremo qui sotto.

Ti lascio nella sezione qui sotto, Seekmetrics, per controllare rapidamente se un hashtag é bannato o meno!

 

VII. Tool per cercare gli hashtag instagram

Pur essendo un fan delle ricerche manuali, e ti consigli caldamente di farlo anche tu, qui sotto troverai una lista di strumenti che potrai utilizzare per volecizzare il processo di ricerca dei tuoi hashtag.

 

Uno strumento gratuito (per le prime ricerce) che ti da una vistaa globale di tutti gli hashtag presenti, per una parola data.

 

E un bot instagram, ancora utilizzabbile al giorno d’oggi, che popne anche una ricrca accurata un po più avanzata degli hashtag. Il tool non é gratuito, ma se vorresti investire nella ricerca degli hashtag, più budget che il tuo tempo, te lo consiglio !

 

E un tool molto interessante per gli hashtag, vista la sua rapidità nel trovarli, e l’interfaccia molto semplice da usare.

Genera facilmente liste di hashtag attorno alla tua parola data, ma ti consiglio comunque di setacciare gli hashtag con le strategie di ricerca che abbiamo visto precedentemente !

 

E Anche questo tool é molto rapido e semplice da utilizzare e soprattutto gratuito. Puoi scegliere tra i top hashtag per la parola data, quelli a caso attorno ad essa.

Come sempre, ti riconsiglio di setacciare questi hashtag in funzione del tuo account e testando diversi gruppi sulle tue pubblicazioni.

 

E Tool ultra rapido per la ricerca egli hashtag, non appene scrivi la tua parola chiave. E disponibile anche la versione in cui spii il profilo di un tuo competitor, ma vi lascio scoprirla ed utilizzarla se ne avete bisogno.

 

Questo tool, ti permetterà di sapere se tra la tua lista di hashtag sono presenti degli hashtag bannati.

 

Ricordiamo che sono altamente nocivi per il tuo proiflo, quindi ti consigliamo di utilizzarlo sempre alla fine delle tue ricerche per rimlediare a qualche errore di ricerca !

Ti basta copiare e incollare la lista di hashtag sul tool, e sotto troverai tutti quelli bannatipresente nella tua lista.

Se il tool non ne trova, hai fatto un gran el lavoro !

Copiare e incollare quyiensit hashtag per l dimostrazione #Alone. #roma #casamia #calcio

 

VIII. Lista esempio con la strategia pronta

Siamo cosi arrivati alla fine dell’articlo, se stai leggendo fino a qui, puoi farti pur chiamare pro degli hashatag viste tutte le informazione che hai appena assorbito.

I miei consigli prima di lasciarti, sono sempre gli stessi, ma preferisco ribadirlo:

  • Fai la tua ricerca di hashtag
  • Spia e ispirati dai tuoi competitor
  • Crea almeno tre gruppi di hashtag diversi da testare
  • Evita di utilizzare più di 30 hashtag per post
  • Metti i tuoi hashtag nel commenti subito dopo aver pubblicato
  • Utilizza la fantasia e i sinonimi per trovare altri hashtag correlati
  • Condividi questo articolo con una persona a cui sarebbe utile
  • Fammi sapere cosa ne pensi, nei commenti

Troverai qui sotto, un’esempio di ricerca con il metodo 3M per la nicchia food.

E stato un piacere condividere con te due anni di esperienza su Instagram.

A al prossimo articolo,

Nadir

 

Esempio di ricerca nicchia food:

Nicchia cibo (food) per blogger e ristoranti

  • 12 mini 5000 a 100.000

#cibocibocibo #cibosalutare #cibo_che_delizia_ # cibo_che_delizia #amocucinare #cucinoio #ricettesemplici #iorestoacasaecucino #incucina #iocucinoacasa #cucinando #cibolight

  • 12 medi 100.000 a 1 milione

#cibobuono #cibosanoegustoso #piattiitaliani #cucinarechepassione #fattoincasa #chebontà #cosebuone #cucinachepassione #giallozafferano #primipiatti #piattitipici #primipiatti

  • 6 maxi +1 milione

#cibo #ciboitaliano #cibosano #cucinaitaliana #ricette #gnamgnam

Copia quindi le tre liste, uniscine separando sempre gli hashtag con degli spazi, e utilizzali pur se sei in questa nicchia !

Prova i nostri Power Hashtag per far esplodere la visibilità del tuo profilo. 

Lascia un commento

Mi chiamo Nadir

Sono un digital marketer appassionato di business online e strategie di crescita sui social media. Ho creato questo blog con lo scopo di mostrarti come si guadagna realmente su internet, e permetterti di lanciare almeno il tuo primo business ! 

Cerca sul blog :